Maranello, 13 novembre 2020 – La Ferrari 488 GTE di James Calado e Daniel Serra scatterà dalla seconda fila in occasione della 8 Ore del Bahrain, prova conclusiva della Season 8 del FIA World Endurance Championship, con i compagni di squadra Davide Rigon e Miguel Molina quinti al termine della sessione. Nella classe LMGTE Am, terza posizione per la Ferrari di Red River Sport mentre le due vetture di AF Corse si avvieranno dalla sesta e settima piazzola in griglia.

 

LMGTE Pro. I venti minuti dedicati al confronto per la pole position hanno offerto spettacolo e distacchi molto contenuti, impegnando inoltre in maniera intensa i commissari di percorso che hanno segnalato numerose violazioni dei limiti della pista che hanno decretato l’immediata cancellazione dei tempi sul giro.

Il primo a scendere sul tracciato è stato James Calado che ha fermato i cronometri sull’1’56”841 nella sua miglior prestazione prima di lasciare spazio a Daniel Serra. Il brasiliano, che in questa occasione sostituisce Alessandro Pier Guidi, è riuscito a limare ulteriormente il tempo ottenendo un 1’56”572 che porta la 488 GTE numero 51 in terza posizione, a 185 millesimi dall’Aston Martin di Sørensen-Thiim che scatterà in pole con il tempo di 1’56”521. L’equipaggio della vettura numero 71 di AF Corse ha invece chiuso la sessione in quinta posizione anche se Davide Rigon e Miguel Molina hanno preferito privilegiare la gara dal momento che, rispetto ad alcuni avversari, hanno utilizzato un unico treno di pneumatici. Rigon, vanificato il suo primo tentativo a causa di un testacoda di una vettura AM davanti a lui, ha registrato comunque un ottimo 1’56”970 nel secondo e ultimo passaggio, mentre Miguel Molina con gomma usata ha ottenuto un buon 1’57”464 per un tempo medio di 1’57”217 che vale ai due la terza fila.

 

LMGTE Am. Migliore qualifica stagione per Red River Sport che ha chiuso al terzo posto la sessione che ha visto impegnati al volante Kei Cozzolino e Bonamy Grimes. I due, affiancati nella gara di domani da Colin Noble, hanno ottenuto un tempo medio di 1’58”868 che gli consentirà di partire nella scia dell’Aston Martin numero 98 che ha siglato la pole in 1’58”356. Sesta e settima posizione, invece, per le due 488 GTE di AF Corse. Francesco Castellacci e Thomas Flohr hanno qualificato la numero 54 in sesta posizione con il crono di 1’59”194, mentre Nicklas Nielsen e François Perrodo con 1’59”637 inizieranno dalla quarta fila la loro rincorsa al titolo. I due equipaggi potranno contare in gara sul supporto di Giancarlo Fisichella e Emmanuel Collard, che saliranno rispettivamente sulla numero 54 e sulla numero 83.

 

Orari. L’ultimo atto del 2020 per il mondiale WEC, che scatterà domani alle ore 14:00 locali (le 12:00 in Italia), si concluderà otto ore più tardi illuminato da 4500 lampade distribuite tra 495 lampioni e decreterà i nuovi campioni del mondo nelle classi LMGTE Pro e LMGTE Am.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata