Monaco, 17 marzo 2020. Maximilian Günther (GER) della BMW i Andretti Motorsport e il pilota del Team BMW RLL Colton Herta (USA) si sono scontrati con alcuni dei migliori piloti professionisti e piloti di simulatore di guida del mondo all’evento di Sim racing di domenica “The Race All-Star Esports Battle”. Entrambi i piloti hanno confermato il loro talento per le corse con il simulatore di guida nell’evento, che è stato organizzato sul Nürburgring virtuale in pochi giorni dalla rivista automobilistica online “The Race”. Günther ha conquistato il secondo posto nella gara di qualificazione per i piloti professionisti, alle spalle del pilota di Formula 1 Max Verstappen (NED). Herta ha concluso in terza posizione. Günther si è ritirato nella gara principale, mentre Herta si è assicurato il decimo posto.

“Sebbene l’evento sia stato organizzato in così poco tempo, è stato davvero ben organizzato ed è stato davvero divertente. Mille grazie a “The Race” e rFactor 2″, ha detto Günther. “Nella situazione attuale, dove è impossibile la realizzazione eventi di corse reali, le corse con i simulatori di guida sono una fantastica opportunità per tutti noi di rimanere coinvolti e competere in più gare. È bello competere in questo modo contro altri piloti che altrimenti non avrei mai incontrato in pista, e confrontarmi con piloti sim così incredibilmente veloci, per i quali ho molto rispetto. Penso che tutti noi abbiamo organizzato un grande spettacolo per i fan. Mi vedo prendere parte a più eventi come questo in futuro”.

Come gli altri piloti professionisti, il duo di guida BMW aveva preso la decisione di prendere parte a “The Race All-Star Esports Battle” con breve preavviso. Il circuito del Nürburgring Grand Prix ha fatto da cornice alle tre gare di qualificazione e alla decisiva gara finale sulla piattaforma rFactor2 – che ospita anche la BMW SIM M2 CS Racing Cup.

Günther ha ottenuto un ottimo secondo posto nella prima gara di qualificazione, riservata esclusivamente ai piloti professionisti. Solo Verstappen è stato più veloce. Il terzo posto è andato a Herta, che aveva vinto la 24 Ore di Daytona (USA) nella BMW M8 GTE nel 2019 con il BMW Team RLL. Altri professionisti che hanno partecipato sono António Félix da Costa (POR), attualmente in cima alla classifica piloti di Formula E, l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya (COL), così come i piloti IndyCar Felix Rosenqvist (SWE) e Simon Pagenaud (FRA).

Nella gara principale, i due piloti della BMW Günther ed Herta hanno messo a segno un’altra prestazione convincente e hanno combattuto per le prime dieci posizioni. Günther ha dovuto ritirarsi dalla gara, ma Herta ha chiuso al decimo posto. Questo lo ha reso il secondo miglior pilota professionista, dietro a Rosenqvist. La vittoria e il montepremi di 4.000 dollari sono andati al pilota sim Jernej Simoncic (SLO).

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata