E’ la conferma – sottolinea Simeone Morra, Director Corporate Business di Argo Tractors – del buon andamento del piano di sviluppo dei nostri marchi sul territorio europeo, a cui si accompagna anche un’analoga strategia su varie aree geografiche mondiali. Da novembre 2017, momento nel quale abbiamo presentato ad Agritechnica di Hannover il progetto di Digital Transformation, abbiamo registrato un crescente interesse verso il nostro gruppo e la volontà di importatori e concessionari di entrare a farne parte. La trasformazione 4.0 e la strategia di sviluppo della rete, progetti su cui Argo Tractors ha concentrato i propri sforzi anche economici, permettono ora di avere un’azienda moderna e innovativa, capace di rispondere in modo efficace ed immediato alla clientela e alla rete dei concessionari, che si sentono sempre più parte del progetto industriale del gruppo”.

Quattro, come si diceva, i nuovi concessionari nominati nel 2019 sul territorio italiano, rispettivamente in Sardegna e Piemonte con marchio Landini, in Toscana con McCormick e in Lazio con entrambi i marchi del gruppo di Fabbrico (Reggio Emilia).

Grande apprezzamento in Gran Bretagna e Irlanda in particolare per il marchio McCormick, per il quale sono stati nominati 10 nuovi concessionari, che hanno sottolineato come la decisione di entrare in partnership con il brand sia da attribuire ai  suoi indiscussi punti di forza: una gamma prodotto completa fino a 310 CV di potenza,  dotazioni tecnologiche all’avanguardia, estrema maneggevolezza in campo e comfort di stile automotive nei trasporti su strada.

Ben 9 nuove nomine nel corso del 2019 anche in Francia che spaziano dal nord della Normandia alle regioni più meridionali dell’Aquitania e Languedoc-Roussillon fino alle regioni atlantiche

Terra di conquista per il marchio McCormick anche la Spagna, dove Argo Tractors ha nominato 6 nuovi concessionari che hanno sottolineato quali elementi portanti della loro adesione al gruppo “il fattore umano che caratterizza la filosofia aziendale e la grande qualità del prodotto”.

Il fattore umano, centrale anche nella mission di Argo Tractors, è tra i fattori più volte sottolineati dai nuovi concessionari che, aderendo al progetto “free to grow further”, hanno anche apprezzato la filosofia del gruppo industriale a gestione famigliare che estende il concetto di libertà imprenditoriale alla rete di concessionari, coinvolgendola inoltre in un processo di crescita sinergica attraverso lo sviluppo di strumenti digitali messi a disposizione per agevolare la vendita, l’analisi dei mercati, i servizi post-vendita, ricambi e la gestione finanziaria.

Ultimo, ma non meno importante, una gamma di trattori tanto vasta quanto all’avanguardia per soddisfare le esigenze di tutti gli agricoltori europei, sia in termini di utilizzi sia in termini di tecnologia a bordo.

Argo Tractors Spa, multinazionale del Gruppo industriale Argo, con sede a Fabbrico (RE), progetta, produce e distribuisce trattori a marchio Landini, McCormick e Valpadana.

Con la centralità dell’uomo nella mission, Argo Tractors si pone il duplice scopo di rendere più sicuro e confortevole il lavoro di chi opera nei campi e di chi, ogni giorno in fabbrica, si dedica con passione al costante miglioramento dell’efficienza e delle performances dei trattori prodotti. 

La continua innovazione di prodotto e la capacità di rispondere a tutte le esigenze del cliente hanno proiettato Argo Tractors tra i leader mondiali della meccanizzazione agricola, mantenendo l’Italia e il made in Italy come asset centrale, ma aprendosi al mercato globale. Un fatturato consolidato di 500 milioni di euro, 1.800 dipendenti, 6 stabilimenti, 22.000 trattori l’anno di capacità produttiva, 8 filiali commerciali nel mondo, 130 importatori esteri e 2500 concessionarie sono i numeri che registrano la crescita e il rafforzamento del gruppo industriale.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata