L’appuntamento 2019 con la Festa del Picchio Rosso va in archivio dopo aver fatto registrare un fine settimana da tutto esaurito alla Cantina Valtidone di Borgonovo, che come ogni anno ha celebrato il vino novello, il primo vino della vendemmia appena conclusa. Due giorni, come al solito, dedicati a tutta la famiglia, tra giochi, intrattenimento e cultura, conditi dai prodotti tipici della cucina piacentina – dai tortelli con la coda alla trippa – e bagnati dai vini della cooperativa borgonovese.

“La Festa del Picchio Rosso – commenta soddisfatto il Presidente Gianpaolo Fornasari – è una tradizione importante per la nostra cantina perché celebra il termine della vendemmia e il grande lavoro nei campi dei nostri soci. Allo stesso tempo, con il déblocage del vino novello, si apre simbolicamente la stagione del nuovo vino. Abbiamo voluto dedicare questo evento a tutta la famiglia, con eventi e intrattenimento, alla solidarietà, con il sostegno all’Associazione Malato Oncologico di Piacenza del Prof. Luigi Cavanna e alla cultura, con il concorso rivolto alla scuole piacentine e ne scaturisce un fine settimana davvero straordinario con tantissimi clienti, ospiti e visitatori che ci raggiungono da ben oltre i confini provinciali”.

Proprio la premiazione del concorso rivolto alla scuole piacentine ha aperto la due giorni di festa. Di fronte a una platea di autorità e amministratori, le 11 classi finaliste della quarta edizione, dedicata quest’anno al mondo bio e alla preparazione di un ricettario, sono state premiate dividendosi un montepremi complessivo di 11mila euro messo in palio come sostegno all’attività didattica. “Abbiamo voluto aprire una significativa finestra sul mondo biologico – commenta Daniela Pilla in rappresentanza della giuria composta anche da Valter Adami, Marco Civardi, Franco Corradini e dagli chef piacentini Danila Ratti, Ettore Ferri e Sabrina Piazza – e tra i tantissimi partecipanti abbiamo davvero apprezzato il grande impegno degli studenti e dei loro insegnanti per approfondire il tema e anche la presentazione grafica degli elaborati. A tutti i partecipanti va il ringraziamento della Cantina che sta pensando alla prossima edizione”.

Come detto tantissimi i visitatori della due giorni, che hanno potuto visitare gli stabilimenti e apprezzare i vini della Cantina, oltre ai cibi e allo street food piacentino, divertirsi con tombolate e giochi per bambini, l’immancabile torta Picchio Rosso e il divertentissimo spettacolo di cabaret del Comic Club.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata