L’occasione di possedere una Fiat d’epoca, di rivivere l’emozione degli anni del boom economico è possibile grazie a Catawiki. La piattaforma leader online per oggetti unici, per l’anniversario dei 120 anni, che ricorre oggi, ospiterà nelle sue aste più di 50 vetture della storica casa automobilistica italiana, tra queste, quattro auto d’epoca ognuna con caratteristiche uniche.

Fiat ha costruito nel tempo molte auto fantastiche e ha formato le basi di così tante altre vetture (molti dei famosi carrozzieri italiani hanno iniziato con una Fiat!) che possedere una Fiat d’epoca significa davvero possedere un pezzo di storia dell’automobile.

I modelli in questione sono: la Dino Coupé del 1968la Fiat Sport Coupé del 1967la Spider America del 1976 e la Pininfarina Spider del 1980.

Le quattro auto d’epoca che Catawiki offre questo mese hanno un valore combinato di € 105.000.

Maggiori informazioni su queste auto uniche:

  • Fiat – Dino 2000 Coupé – 1968: l’auto fa parte di una famosa collezione creata in collaborazione con Ferrari, infatti porta anche lo storico e intramontabile colore rosso. Conservata in ottime condizioni, immatricolata nel 1968, appartiene alla prima serie (AC) prodotta solo in 3.670 esemplari. Gli interni, sportivi in pelle e tessuto neri, sono originali e ben conservati. L’auto ha un valore stimato dai 55.000 € ai 62.000 €.
  • Fiat – 124 Sport Coupé – 1967: meraviglioso design italiano, 124 Coupè di prima generazione, progettata da Felice Mario Boano, famoso per aver ideato i design dei marchi Ferrari, Alfa e Lancia. Gli interni, originali, sono in ottime condizioni. Così come il telaio. L’auto ha un valore stimato dai 9.000 € ai 10.000 €.
  • Fiat – 124 Spider America -1976: il tetto è morbido e gli interni sono conservati in ottime condizioni, è stata riverniciata in un colore ivory molto elegante. L’auto perfetta da sfoggiare per un viaggio nel weekend. L’auto ha un valore stimato dai 14.900 € ai 16.500 €.
  • Fiat – Pininfarina Spider 2000 -1980: l’auto è appena stata sistemata con alcuni cambiamenti che l’hanno resa un gioiello esclusivo da non perdere. Ha una notevole potenza nella corsa, il tetto è stato sostituito con uno nuovo, e gli interni sono in ottime condizioni. Pininfarina creò il design e produsse la carrozzeria, l’assemblaggio finale ebbe luogo presso Fiat. Le modifiche apportate e il colore rosso Ferrari la rendono un’auto raffinata da sfoggiare in una serata speciale. L’auto ha un valore stimato dai 14.500 € ai 16.500 €.

 

Tutte le auto sono valutate e approvate dagli esperti interni di Catawiki, che garantiscono un’offerta di alta qualità.

Franco Vigorito, esperto auto di Catawiki: “Siamo felici di celebrare Fiat e i suoi 120 anni di design automobilistico innovativo con le nostre aste, per rendere possibile ai nostri utenti l’acquisto dell’automobile dei desideri. Fare una scelta dei modelli storici Fiat più belli e apprezzati, non è sicuramente cosa semplice. Tanti sono stati i modelli usciti dal Lingotto che ci hanno fatto sognare, e che magari ancora abbiamo in mente, come lontani ricordi d’infanzia. L’Italia ha certamente una grande tradizione automobilistica, riconosciuta in tutto il mondo, ma il legame che gli italiani hanno con il marchio del Lingotto è particolarmente forte, soprattutto se parliamo di vetture storiche”.

La prima che certamente viene subito in mente è la mitica Fiat 500. Nelle sue tante versioni L, F, R, N, D, Giardiniera, Trasformabile e derivate, ha sin da subito conquistato il cuore degli italiani ed è tuttora ricercata e apprezzata in tutto il mondo.

La Panda, è forse la city car torinese più amata di sempre, come dimenticare la versione Mondiali/Italia ’90, bianca con striscia laterale tricolore e copricerchi a forma di pallone da calcio. Un “Pandino” dell’ultima grande “Estate italiana”.

Poi c’è stata la mitica Fiat X1/9, era la fine degli anni 70 e fu probabilmente proprio grazie a Gianni Agnelli se la X 1/9 entrò in produzione. Si racconta infatti che “l’Avvocato”, vedendo la vettura durante una riunione, se ne innamorò ed espresse il suo consenso positivo. La penna fu di Gandini che si lasciò ispirare dalla sua Autobianchi Runabout.

Ma la Fiat si ingegnò anche nella nella realizzazione di vetture per il trasporto pubblico. Era il 1968 e la “Fiat 850 City Taxi” fa il suo debutto al Salone di Torino. Proposto dal designer Pio Manzù, questo prototipo innovativo (per l’epoca) tuttavia non fu mai prodotto.

Un’altra vettura Fiat nata quasi per caso è la 8V. Una berlinetta sportiva d’alta gamma dalle forme aerodinamiche e innovative. Costruita nel reparto “Fiat Carrozzerie speciali” dello stabilimento del Lingotto, con l’intento di rilanciare l’immagine sportiva del marchio. Motore 8 cilindri e capace di raggiungere i 200 km all’ora. La Fiat “Ottovù” è ora ricercata dai più grandi collezionisti e presente ai più importanti concorsi d’eleganza.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata