I team di design di Alfa Romeo per la Tonale Concept, Peugeot per la 208 e Citroën per il design della sua gamma di prodotti sono i vincitori del Car Design Award 2019, l’ambito oscar dello stile automobilistico mondiale istituito nel 1984 su iniziativa della rivista Auto&Design e del suo fondatore Fulvio Cinti.

La cerimonia di premiazione si è svolta a Torino il 19 giugno nell’ambito del Salone di Torino Parco Valentino, con la partecipazione di Giorgetto Giugiaro, già vincitore di passate edizioni, in veste di Ospite d’Onore.

Il Car Design Award è stato assegnato per quattordici edizioni consecutive sino al 1997. Il premio è quindi rinato con un’edizione interamente rinnovata, ma fedele al suo spirito di sempre: premiare gli autori dei progetti che hanno contribuito in maniera significativa all’evoluzione del design automobilistico. Oggi come ieri, a decretare i vincitori è una giuria di esperti, giornalisti esponenti delle più prestigiose testate automobilistiche a livello internazionale, così da garantire un giudizio obiettivo sul panorama del car design mondiale.

Tre le categorie previste dal Car Design Award: due storiche, “Concept Cars” e “Production Cars”, cui se ne affianca una terza, “Brand Design Language”, riconoscimento assegnato al team di design che meglio ha lavorato alla consistenza e alla trasversalità del linguaggio formale del marchio sull’intera gamma prodotto.

I vincitori dell’edizione 2019 sono:

• per la sezione Concept Cars, il team di design Alfa Romeo per il progetto della Tonale; al secondo posto il design Peugeot per la E-Legend; al terzo posto il team Citroën per la Ami One.

• per la sezione Production Cars il titolo di miglior progetto è stato invece assegnato al design Peugeot per la 208; (secondo e terzo posto rispettivamente ai progetti Mazda3 e Automobili Pininfarina Battista).

• Per la sezione Brand Design Language il titolo è stato assegnato al team di Citroën; (seguito dai design team Jaguar e Mazda rispettivamente al secondo e terzo posto).

«La risposta che riceviamo ogni volta dai centri stile quando annunciamo loro, in via riservata, che hanno vinto il Car Design Award è la conferma di quanto questo riconoscimento sia ambito e venga considerato l’oscar del design automobilistico a livello mondiale», ha osservato Silvia Baruffaldi, Direttore di Auto&Design e Presidente di Giuria del premio.

Ai vincitori sono stati consegnati i trofei disegnati e realizzati appositamente da Brembo, partner del premio sin dalla sua rinascita. «Per Brembo sicuramente una delle variabili che ha più impatto è quella della tecnologia e della sua evoluzione nel tempo, e questo ci ha permesso di essere sempre all’avanguardia. Ma negli anni siamo sempre stati molto attenti anche agli aspetti di stile, tanto da far diventare i nostri freni un oggetto di design», ha osservato Alberto Ferrari, Marketing Manager di Brembo in occasione della premiazione.

«Il Car Design Award è diventato ormai un appuntamento tradizionale del nostro calendario e siamo lieti di ospitare questo evento di portata internazionale sin dalla sua rinascita, nel 2016», ha detto il Presidente del Comitato Organizzatore del Salone, Andrea Levy.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata