Flash, azienda europea di micro-mobilità, ha annunciato di aver raggiunto un milione di viaggi in e-scooter in soli quattro mesi e mezzo, superando questo traguardo più velocemente di qualsiasi altra società fino ad oggi. La start-up con sede a Berlino è stata lanciata a Zurigo, in Svizzera, a metà gennaio 2019 ed è attualmente disponibile in 21 città in 7 paesi.

Flash sta ora cambiando il proprio brand in vista di un’ulteriore espansione in nuovi paesi, tra cui la Germania questa settimana. A partire da oggi, l’azienda comincerà l’introduzione del nuovo brand “Circ”. La transizione si concluderà nelle prossime settimane.

Lukasz Gadowksi, co-fondatore di Flash (presto Circ), ha dichiarato:

“I nostri primi mesi sono passati in un “flash” e ora è il momento di concentrarsi sulla prossima fase della nostra crescita. Questa settimana saremo i primi a lanciare in Germania e siamo già impegnati a collaborare con le autorità cittadine in tutta Europa. Stiamo costruendo un’azienda europea di micro-mobilità che sia responsabile”.

Il brand “Circ” è stato scelto per evocare i cerchi delle ruote degli e-scooter personalizzati e il circuito che collega le persone a percorsi in modo affidabile. “Circ” riflette anche la natura circolare del servizio, in quanto i veicoli sono progettati dall’azienda per un uso costante e affinché circolino per la città e vengano condivisi da persona a persona.

Carlos Bhola, co-fondatore di Flash (presto Circ), ha spiegato:

“Volevamo un’identità che rappresentasse veramente noi e la nostra visione focalizzata a un trasporto più sicuro, sostenibile e interconnesso; un nome che rispecchia meglio il nostro approccio alla costruzione di connessioni tra persone e comunità. Le partnership che stiamo costruendo a livello locale e globale sottolineano il nostro impegno per la qualità e la collaborazione con le città in cui operiamo “.

Circ è impegnata a collaborare con le autorità cittadine, le comunità locali e tutti gli utenti e i cittadini. In quest’ottica, questa settimana, con il sostegno del sindaco della città di Herne nella Renania Settentrionale-Vestfalia, Frank Dudda, Circ avvierà il primo servizio legale sulle strade pubbliche in Germania.

La società è anche la prima società di micro-mobilità ad aderire all’Unione Internazionale dei trasporti pubblici (UITP), l’unica associazione mondiale per il trasporto pubblico.

Mohamed Mezghani, segretario generale dell’UITP, ha dato il benvenuto a Circ:

“Sono contento che Circ sia il primo membro di e-scooter dell’UITP. L’approccio che stanno adottando per allinearsi agli obiettivi di mobilità delle città è una buona notizia. La micro-mobilità, se fatta correttamente, ha il potenziale per integrare il trasporto pubblico nella costruzione di un futuro multimodale sostenibile per il trasporto urbano “.

Nella prima partnership globale tra un operatore di trasporti pubblici e una società di e-scooter, Circ ha iniziato a collaborare con il principale operatore nazionale di trasporti pubblici della Svizzera, le Ferrovie Federali Svizzere (Schweizerische Bundesbahnen, SBB). La partnership completa prevede la creazione di spazi di parcheggio designati in punti strategici nelle stazioni ferroviarie e l’integrazione digitale tra Circ e SBB, introducendo nuovi modi per creare una mobilità continuativa per gli utenti delle ferrovie e degli e-scooter.

Björn Bender, responsabile dei nuovi servizi di mobilità presso le SBB, ha dichiarato:

“Le SBB supportano nuovi servizi di mobilità che combinano i punti di forza del servizio ferroviario con le nuove tecnologie per semplificare i viaggi, da porta a porta. Con l’integrazione fisica e digitale di Circ, offriamo ai nostri clienti un ulteriore servizio di mobilità dall’inizio alla fine del viaggio “

Boris Mittermüller, Chief Operating Officer di Flash (presto Circ), ha concordato:

“Le fermate dei trasporti pubblici sono tra le aree più trafficate di ogni città, perché gli e-scooter rendono più facile la connessione con treni, metro o autobus. Per noi è importante collaborare con le città e le aziende di trasporto pubblico come le SBB per creare viaggi più sicuri e connessi. Abbiamo piani coraggiosi per migliorare la mobilità urbana. “

La sicurezza è la preoccupazione principale per Circ, e la società sta già collaborando con esperti di valutazione e monitoraggio della sicurezza dei veicoli per sviluppare linee guida per gli utenti su questa nuova forma di mobilità e supportare il miglioramento degli standard in tutto il settore.

Matteo Corasaniti, Director of Operation in Italia, ha concluso: “Per noi è fondamentale porci come partner di mobilità per tutte le amministrazioni pubbliche, diventando attori protagonisti di questa rivoluzione, e siamo per questo a favore di una regolamentazione che promuova la sicurezza degli utilizzatori del nostro servizio e di tutti i cittadini. In attesa del Decreto Attuativo, siamo impegnati da diversi mesi in un percorso di costante dialogo con i Comuni e le istituzioni per iniziare i primi progetti di sperimentazione.”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata